giovedì 17 aprile 2014

Ufficializzato il ricco programma della 67a edizione del Festival di Cannes: tutti i film in corsa per la Palma d'oro


È stato annunciato stamattina il programma ufficiale della 67a edizione del Festival di Cannes. Tanti, come al solito, i grandi registi che si contenderanno dal 14 al 25 maggio la prestigiosa Palma d’oro (l'elenco completo dei film in concorso al termine dell'articolo). Dopo La grande bellezza di Paolo Sorrentino dello scorso anno, a rappresentare l’Italia nel 2014 ci sarà Le meraviglie, il nuovo lavoro di Alice Rohrwacher a tre anni dall’esordio di Corpo celeste. Come vi avevo già ampiamente anticipato nelle scorse settimane, nonostante i molteplici tentativi del direttore del Festival Thierry Fremaux di ottenere Inherent Vice, Paul Thomas Anderson ha preferito continuare a lavorare con calma alla post-produzione del film, evitando brusche accelerazioni e con l’obiettivo di portarlo a Telluride, Venezia e/o Toronto (questo almeno stando a quanto riportato da un’anima fonte ritenuta attendibile dal noto blogger statuintense Jeffrey Wells).
Della sezione Un Certain Regard faranno invece parte, tra gli altri, il primo film da regista di Ryan Gosling Lost River, The Salt of the Earth di Wim Wenders e Juliano Ribeiro Salgado, La chambre bleue di Mathieu Amalric, Amour fou di Jessica Hausner (la regista che a Venezia nel 2009 presentò in concorso il bel Lourdes) e, per l’Italia, Incompresa di Asia Argento. Tra i fuori concorso e le proiezioni di mezzanotte, da segnalare soprattutto il film d’apertura del Festival Grace of Monaco di Olivier Dahan, con Nicole Kidman e Tim Roth, Coming Home di Zhang Yimou e The Rover di David Michôd (che aveva esordito nel 2010 con Animal Kingdom).
Qui di seguito potete leggere tutte le opere in concorso:
 
Sils Maria di Olivier Assayas (Francia)
Saint Laurent di Bertrand Bonello (Francia)
Winter Sleep di Nuri Bilge Ceylan (Turchia/ Francia/Germania)
Maps to the Stars di David Cronenberg
Deux jours, une nuit (Two Days, One Night) di Jean-Pierre e Luc Dardenne
Mommy di Xavier Dolan (Francia)
Captives (The Captive) di Atom Egoyan (Canada)
Adieu au langage (Goodbye to Language) di Jean-Luc Godard (Svizzera)
The Search di Michel Hazanavicius (Francia)
The Homesman di Tommy Lee Jones (USA)
Futatsume no mado (Still the Water) di Naomi Kawase (Giappone)
Mr. Turner di Mike Leigh
(Gran Bretagna)
Jimmy’s Hall di Ken Loach (Gran Bretagna/Irlanda/Francia)
Foxcatcher di Bennett Miller (USA)
Le meraviglie di Alice Rohrwacher (Italia)
Timbuktu di Abderrahmane Sissako (Francia)
Relatos Salvajes (Wild Tales) di Damián Szifron (Argentina/Spagna)
Leviathan di Andrei Zvyagintsev (Russia)

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...