mercoledì 30 dicembre 2015

Classifica dei migliori 20 film del 2015


Il 2015 sta ormai volgendo al termine e anche quest'anno è arrivato il momento di proporvi la mia personale classifica dei 20 migliori film usciti nei cinema italiani negli ultimi 12 mesi. Pur non avendo potuto prendere in considerazione numerosi lavori che ho molto apprezzato poiché saranno distribuiti in Italia nel 2016 (Carol di Todd Haynes, Il figlio di Saul di László NemesAnomalisa di Charlie Kaufman e Duke Johnson, Il caso Spotlight di Thomas McCarthy e Steve Jobs di Danny Boyle) o probabilmente non vedremo mai al cinema (Human di Yann Arthus-Bertrand e Heart of a Dog di Laurie Anderson), i film ottimi, molto buoni o particolarmente interessanti non sono di certo mancatiNon si è trattato però di un anno ricco di opere eccellenti: per me, infatti, l'unico vero capolavoro è stato Vizio di forma di Paul Thomas Anderson.

sabato 26 dicembre 2015

Una conversazione natalizia tra Paul Thomas Anderson e Quentin Tarantino: guarda il video dell'incontro!


Due giorni fa, la vigilia di Natale, Paul Thomas Anderson e Quentin Tarantino hanno risposto alle domande del critico cinematografico Pete Hammond, chiacchierando di pellicola e formato 70 mm, del nuovo film di Tarantino The Hateful Eight ma anche di cinema in generale. Amici di lunga data e grandi estimatori l'uno del lavoro dell'altro (Tarantino qualche anno fa in un'intervista affermò addirittura che considera Anderson il più importante "film-maker artist" del panorama nordamericano), i due talentuosi cineasti hanno dato vita a un interessantissimo incontro di 40 minuti registrato per promuovere l'uscita nei cinema statunitensi di The Hateful Eight, distribuito ieri in limited release in 100 sale selezionate e interamente girato in pellicola 70 mm. 

martedì 22 dicembre 2015

"Star Wars: Il risveglio della forza" vola al box-office di tutto il mondo: è il maggior successo della storia del cinema nel primo week-end di programmazione


È stata una partenza da urlo quella di Star Wars: Il risveglio della forza ai botteghini di tutto il mondo. Uscito tra mercoledì e venerdì in ogni mercato cinematografico del pianeta tranne che in Cina, India, Grecia, Pakistan e Cipro, il film secondo Box Office Mojo ha ottenuto 248 milioni nei soli primi tre giorni di programmazione negli Stati Uniti (la cifra esatta è 247, 96 milioni di dollari) e 281 milioni nel resto del mondo, per un totale di ben 529 milioni. In questo modo, il primo capitolo della nuova trilogia firmato da J.J. Abrams ha stabilito un nuovo record per quanto riguarda il maggior incasso di sempre nel primo week-end sia tra le mura domestiche (il precedente era stato segnato in estate da Jurassic World con 208, 8 milioni) sia complessivamente in tutto il mondo (lo stesso Jurassic World aveva ottenuto 525 milioni di dollari).

domenica 13 dicembre 2015

European Film Awards 2015: trionfa "Youth" di Paolo Sorrentino. "Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza" di Roy Andersson migliore commedia; "Mustang" di Deniz Gamze Ergüven il film rivelazione dell'anno


Ieri sera a Berlino sono stati assegnati gli European Film Awards 2015, gli Oscar europei annualmente conferiti dai circa 3000 membri della European Film Academy presieduta da Wim Wenders. A due anni dall'affermazione avvenuta con La grande bellezza, per Paolo Sorrentino è stato nuovamente un trionfo: il suo Youth - La giovinezza si è infatti aggiudicato il premio per il miglior film, la miglior regia e il miglior attore (Michael Caine). Youth ha avuto la meglio su concorrenti di ottimo livello come, tra gli altri, Un piccione seduto su un ramo riflette sull'esistenza di Roy Andersson (vincitore del Leone d'oro a Venezia e ieri del premio come miglior commedia europea), Mustang di Deniz Gamze Ergüven (cher si è però meritatamente portato a casa il premio per il miglior film rivelazione), Rams - Storia di due fratelli e otto pecore di Grímur Hákonarson (vincitore all'ultimo Festival di Cannes del prestigioso premio per il miglior film della sezione "Un Certain Regard").

giovedì 10 dicembre 2015

Tutte le nomination dei Golden Globe 2016: a sorpresa davanti a tutti c'è "Carol" di Todd Haynes con 5 candidature; 4 nomination per "Il caso Spotlight", "Revenant - Redivivo", "La grande scommessa" e "Steve Jobs"


Sono state appena annunciate presso il Beverly Hilton Hotel di Los Angeles le nomination dei Golden Globe, i premi assegnati annualmente dalla Hollywood Foreign Press Association, l'associazione della stampa estera che opera a Hollywood. A sorpresa, il film più nominato è stato Carol di Todd Haynes: l'opera in costume, superbamente diretta e recitata, ha ottenuto le nomination per il miglior film drammatico, la migliore regia, le prove di Cate Blanchett e Rooney Mara (entrambe competono nella categoria di attrice protagonista, agli Oscar con ogni probabilità non sarà così) e la colonna sonora.

venerdì 4 dicembre 2015

"Ave, Cesare!" dei fratelli Coen aprirà il 66° Festival di Berlino


La Berlinale ha annunciato poche ore fa che il film di apertura della 66a edizione del Festival di Berlino (11-21 febbraio 2016) sarà Ave, Cesare! dei fratelli Coen. L'opera è senz'altro una delle più attese del 2016 e sarà ambientata negli anni cinquanta durante l'epoca d'oro dello studio system hollywoodiano, prima della crisi causata dal prepotente affermarsi della televisione, quando la star di un grande film in fase di riprese viene rapita con tanto di esosa richiesta di riscatto fatta recapitare alla produzione.

giovedì 3 dicembre 2015

"The Hateful Eight" di Quentin Tarantino: il primo trailer italiano e il teaser trailer del film in uscita il 4 febbraio


Negli Stati Uniti in questi giorni si sta parlando molto del nuovo film di Quentin Tarantino, soprattutto perché dopo la prima proiezione stampa dell'altro ieri alcuni critici hanno postato su twitter pareri assai positivi ignorando l'embargo imposto dalla produzione fino al 21 dicembre (il film negli USA uscirà il giorno di Natale, mentre da noi si dovrà aspettare il 4 febbraio). È poi notizia sempre di due giorni fa che la National Board Review, nel contesto dei suoi tradizionali premi annuali, ha assegnato il riconoscimento per la migliore attrice non protagonista a Jennifer Jason Leigh e quello alla miglior sceneggiatura a Tarantino (per l'elenco completo dei vincitori, rimando al sito ufficiale dell'organizzazione newyorchese).

venerdì 27 novembre 2015

Giovani talenti crescono. Intervista ad Alessio Lauria, alla sua prima esperienza nel lungometraggio con "Monitor"

Prodotto da Rai Cinema e Tea Time Film con un budget di 200.000 euro, Monitor è un’opera affascinante e con tante idee che segna l’esordio nel lungometraggio di Alessio Lauria. Dal 19 ottobre è visibile gratuitamente online sul sito di Rai Cinema Channel.


Il suo divertentissimo corto Sotto casa, che raccontava la storia di un uomo in estasi per aver trovato parcheggio davanti al portone del proprio palazzo, nel 2011 era divenuto un piccolo cult sul web. A quattro anni di distanza Alessio Lauria ha girato Monitor, una atipica love story ambientata in un mondo distopico, solo apparentemente perfetto, in cui i dipendenti di una multinazionale sfogano ansie e frustrazioni a dei monitor, persone che li ascoltano da dietro un muro senza conoscerne l’identità e hanno il compito di stilare relazioni per l’azienda. Il risultato è un’opera prima per molti versi coraggiosa, inventiva e ottimamente realizzata.

martedì 17 novembre 2015

Paul Thomas Anderson non dirigerà il "Pinocchio" della Warner Bros. e di Robert Downey Jr.


Giovedì, a seguito del tweet del giornalista cinematografico di The Wrap Jeff Sneider, si è diffusa nel mondo del web la notizia che Paul Thomas Anderson non dirigerà Pinocchio, il film per cui a luglio era stato ingaggiato dalla Warner Bros. con il compito di scriverne la sceneggiatura. Anche se nessuna delle parti in causa ha rilasciato dichiarazioni ufficiali, la fonte pare attendibile e ora bisognerà aspettare conferme soprattutto per capire se, a questo punto, il regista losangelino diverrà del tutto estraneo al progetto da anni portato avanti da Robert Downey Jr. o se, al contrario, il suo lavoro di sceneggiatore verrà comunque sfruttato per la realizzazione del film (in realtà, attualmente non si sa nulla neppure riguardo all'effettivo stato di avanzamento dello script firmato da Anderson). 

giovedì 5 novembre 2015

"Star Wars: Il risveglio della forza": i tre trailer italiani e in lingua originale, aspettando il 16 dicembre


Cresce ogni giorno di più l'attesa per l'arrivo nelle sale di tutto il mondo del nuovo episodio della saga di Star Wars diretto da J.J. Abrams, Star Wars: Il risveglio della forza. A meno di un mese e mezzo dall'uscita nei cinema (il film sarà distribuito in Italia il 16 dicembre, addirittura due giorni prima che negli Stati Uniti), ieri sono stati diffusi dei character poster di alcuni personaggi e da sabato 7 novembre a domenica 15 novembre Sky dedicherà un intero canale all'epopea fantascientifica più celebre della storia del cinema. Il canale 304 della pay tv di proprietà di Rupert Murdoch diverrà dunque per nove giorni Sky Cinema Star Wars, dando la possibilità agli abbonati italiani di vedere in rotazione e in alta definizione i sei film della saga ideata da George Lucas, oltre che numerosi documentari, speciali e approfondimenti a tema. Il tutto, sarà visibile anche su Sky On Demand.

sabato 31 ottobre 2015

"Divers" di Joanna Newsom: il nuovo video musicale di Paul Thomas Anderson è un'opera d'arte


Tre settimane fa vi avevo scritto che Paul Thomas Anderson, dopo l'esperienza di Sapokonikan, aveva girato anche il secondo video tratto dall'album Divers della cantante e arpista nordamericana Joanna Newsom, uscito il 23 ottobre negli Stati Uniti. Come anticipato già nel precedente articolo, il videoclip è stato realizzato nello studio di New York dell'artista Kim Keever e negli scorsi giorni ha avuto una distribuzione in circa sessanta sale nordamericane e venti del Regno Unito. Il motivo di questa singolare operazione, che ha visto il video passare per i cinema prima di approdare online o in televisione, si capisce solo guardandolo.

giovedì 29 ottobre 2015

"Mustang" da oggi nelle sale: la recensione della meravigliosa opera prima di Denize Gamze Ergüven


Esce oggi al cinema distribuito dalla Lucky Red Mustang di Deniz Gamze Ergüven, che ho avuto modo di vedere la settimana scorsa alla Festa del Cinema di Roma. Oltre a essere uno dei film nel complesso più intensi e riusciti tra quelli presentati nel contesto della kermesse romana, l'esordio dietro la macchina da presa della trentasettenne franco-turca è un'opera prima potente e matura che riflette con grazia sulla condizione femminile nella Turchia contemporanea. Avvalendosi di un equilibrio drammaturgico impeccabile e di alcune interpretazioni molto convincenti (in primis quella della giovanissima protagonista Günes Nezihe Sensoy), il film racconta la storia di cinque ragazze orfane estroverse e vitali che, cresciute in un villaggio turco conservatore, a causa dei loro comportamenti vengono costrette all'interno della propria casa in attesa che giunga il momento del matrimonio. 

mercoledì 21 ottobre 2015

La recensione di "Junun" di Paul Thomas Anderson; guarda il Q&A tra Anderson e Steven Spielberg su "Il ponte delle spie" con Tom Hanks


Dopo aver visto Junun due volte alla Festa del Cinema di Roma tra l'anteprima del venerdì sera e una delle due repliche della domenica, lunedì ho finalmente scritto la mia recensione su questo ultimo spiazzante lavoro di Paul Thomas Anderson: un documentario piccolo piccolo, di soli 54 minuti, che si avvale di un digitale ruvido e a bassa definizione per cogliere con trascinante immediatezza la musica realizzata dal compositore israeliano Shye Ben Tzur e dal chitarrista dei Radiohead Jonny Greenwood in sinergia con uno straordinario gruppo di musicisti indiani.

giovedì 15 ottobre 2015

Domani al via il Festival di Roma che si è rifatto Festa: sarà il giorno di "Junun" di Paul Thomas Anderson, "Truth" di James Vanderbilt e della coppia Joel Coen-Frances McDormand


Dopo la giornata di preapertura di oggi con le anteprime stampa di quattro film (Era d'estate e i tre documentari Street Opera, The Wolfpack e The Big Day), domani si aprirà il vero e proprio sipario sulla Festa del Cinema di Roma, la kermesse cinematografica capitolina giunta quest'anno alla sua decima edizione. Diversi gli appuntamenti interessati nel primo giorno del festival, tra i quali ci sono certamente le proiezioni del dramma politico-giornalistico Truth di James Vanderbilt, con protagonisti Cate Blanchett, Robert Redford e Dennis Quaid, la miniserie tv in 2 episodi del documentarista premio Oscar Alex Gibney dedicata a Frank Sinatra, l'originale love story fantascientifica di Alessio Lauria Monitor (che ho già avuto modo di vedere e vi consiglio) e l'incontro con il pubblico di Joel Coen e Frances McDormand.

sabato 10 ottobre 2015

"Junun" di Paul Thomas Anderson: guarda i due trailer e l'incontro del regista con il pubblico al Festival di New York


Junun di Paul Thomas Anderson, il primo documentario del quarantacinquenne cineasta losangelino su cui vi sto regolarmente aggiornando da un mese e mezzo, è stato presentato in anteprima giovedì sera al Festival di New York (qui da noi era notte fonda) e da ieri, previa sottoscrizione di un abbonamento al minimo mensile e al prezzo di 4,99 dollari, è visibile online sulla piattaforma MUBIIl film è stato particolarmente apprezzato dai critici americani che lo hanno visto (testate come Variety, The Hollywood Reporter e Indiwire ne hanno scritto molto bene) e ora sono anche apparsi online i primi due trailer

giovedì 8 ottobre 2015

Paul Thomas Anderson ha diretto un secondo video per Joanna Newsom che avrà anche una distribuzione nelle sale; oggi è il giorno dell'anteprima mondiale di "Junun" al Festival di New York


Dopo il bel video di Sapokanikan andato online ad agosto, continua la collaborazione artistica tra Paul Thomas Anderson e la cantautrice Joanna Newsom. L'altro ieri è stato infatti annunciato che il cineasta losangelino ha realizzato anche il video musicale di Divers, il secondo singolo tratto dall'omonimo nuovo album della Newsom in uscita negli Stati Uniti il 23 ottobre. Il video in questione è stato girato nello studio newyorchese dell'artista Kim Keever e dal 16 al 22 ottobre godrà addirittura di una distribuzione in una sessantina di sale nordamericane, mentre il 27 ottobre potrà essere visto in una ventina di cinema del Regno Unito (a questo link l'elenco di tutti i cinema coinvolti).

mercoledì 30 settembre 2015

Presentato il programma della Festa del Cinema di Roma 2015: c'è "Junun" di Paul Thomas Anderson. E poi Zemeckis, Baumbach e tanti altri film, incontri e retrospettive sulla carta interessanti


È stato annunciato ieri in conferenza stampa dalla Presidente della Fondazione Cinema per Roma Piera Detassis e dal direttore artistico Antonio Monda il programma della decima edizione della manifestazione cinematografica romana, che si svolgerà dal 16 al 14 ottobre tornando allo spirito delle origini e richiamandosi Festa invece che Festival. Tra film della Selezione Ufficiale, Retrospettive, Omaggi e Incontri con il pubblico, quest'anno c'è n'è davvero per tutti i gusti. Per me naturalmente la notizia più lieta è la presenza di Junun di Paul Thomas Anderson, possibilità che vi avevo anticipato nel precedente articolo pubblicato qui su Cinemagnolie dopo che, circa un mese fa, la Detassis aveva risposto a una mia domanda su Twitter.

venerdì 25 settembre 2015

Il documentario di Paul Thomas Anderson "Junun" sarà online in streaming su MUBI dal 9 ottobre


Davvero un'ottima notizia per gli amanti del cinema di Paul Thomas Anderson: Junun, il primo documentario del cineasta losangelino che narra la recente esperienza indiana di Jonny Greenwood (in questo mio articolo trovate maggiori informazioni sul film), sarà distribuito in streaming sulla piattaforma online MUBI a partire dalla mezzanotte dell'8 ottobre, poche ore dopo l'anteprima mondiale del Festival di New York
Se la speranza rimane quella di riuscirlo a vedere sul grande schermo tra il 16 e il 24 ottobre al Festival di Roma (a una mia esplicita domanda su Twitter, la Presidente della Fondazione Cinema per Roma Piera Detassis a fine agosto ha risposto che c'erano possibilità), per ora si ha comunque la certezza che questo piccolo film documentario di 54 minuti sarà visibile in tutto il mondo tra meno di due settimane.

mercoledì 23 settembre 2015

Dalla provincia al David. Intervista al regista e sceneggiatore Giuseppe Marco Albano, vincitore del David di Donatello con il cortometraggio "Thriller"

Nato in Puglia a Cisternino ma cresciuto a Bernalda, lo stesso paese della Basilicata di cui è originaria la famiglia di Francis Ford Coppola, il trentenne Giuseppe Marco Albano negli ultimi anni ha ottenuto un successo crescente.  


Dopo una candidatura ai Globi d’oro del 2009 con Il cappellino e la vittoria nel 2012 del Nastro d’argento per Stand by me, nel 2013 il regista e sceneggiatore lucano di adozione ha girato Una domenica notte, il suo primo lungometraggio interpretato tra gli altri da Antonio Andrisani, Anna Ferruzzo e Pietro De Silva. Qualche mese fa, grazie a Thriller, si è invece aggiudicato il David di Donatello per il miglior cortometraggio. Abbiamo parlato con Giuseppe Marco Albano di quest’ultimo lavoro, molto apprezzato dalla critica e presentato in decine di festival tra il 2014 e il 2015.

lunedì 14 settembre 2015

Venezia 72: la classifica dei migliori 10 film del Festival e qualche considerazione sul Palmarès


Di ritorno dopo due intense settimane trascorse al Lido per la 72a edizione del Festival di Venezia, vi propongo qui su Cinemagnolie la classifica dei 10 film che più mi hanno colpito tra i 38 che ho visto nelle cinque sezioni della kermesse cinematografica (Concorso, Fuori Concorso, Orizzonti, Giornate degli Autori, Settimana Internazionale della Critica). Quella di quest'anno è stata una selezione di discreta qualità, con diversi film interessanti e di buon livello ma anche con poche pellicole davvero straordinarie (vedi alla voce Heart of a Dog e Human) oppure ottime (Anomalisa e Il caso Spotlight). Il migliore tra i film italiani è stato L'attesa dell'esordiente Piero Messina (qui potete leggere la mia recensione), anche se devo specificare di non aver potuto vedere, a causa di impegni concomitanti, l'assai apprezzato film postumo di Claudio Caligari Non essere cattivo.

sabato 22 agosto 2015

Il documentario di Paul Thomas Anderson "Junun" in anteprima mondiale al New York Film Festival


Le sorprese intorno al nome di Paul Thomas Anderson in questo periodo sembrano davvero non avere fine. Dopo la notizia dello scorso mese del suo coinvolgimento nella stesura della sceneggiatura di Pinocchio e il nuovo video musicale di Joanna Newsom andato online una settimana fa, ieri nel tardo pomeriggio è arrivato addirittura l'annuncio di un documentario che verrà presentato in anteprima mondiale al prossimo New York Film Festival (25 settembre-11 ottobre) nella sezione Eventi Speciali. Junun, questo il titolo del nuovo lavoro del cineasta statunitense, racconterà in 54 minuti l'esperienza di Jonny Greenwood nel Nord Ovest dell'India, dove nei primi mesi del 2015 il chitarrista dei Radiohead ha registrato un album con il compositore israeliano Shye Ben Tzur e un nutrito gruppo di musicisti.

giovedì 20 agosto 2015

400.000 grazie ai lettori di Cinemagnolie!


Ieri Cinemagnolie ha superato le 400.000 pagine viste. Mi fa particolarmente piacere sapere che dal 2012 ogni anno vengono visualizzate in media circa 85.000 pagine, nonostante ormai da diverso tempo non riesca ad aggiornare di frequente il blog (in questo 2015, per più di qualche mese, non ho neppure avuto modo di pubblicare un articolo a settimana, obiettivo minimo che mi ero proposto dal lontano 2011)Non so dirvi quanto e come riuscirò a dedicarmi a questo piccolo spazio personale in futuro, ma desidero comunque ringraziare di cuore ogni singolo lettore passato da queste parti nei cinque anni e quattro mesi di esistenza di Cinemagnolie, che ho deciso di aprire nell'aprile del 2010 dopo aver consegnato la tesi di laurea magistrale poi discussa il mese successivo.

giovedì 13 agosto 2015

Il nuovo video diretto da Paul Thomas Anderson: "Sapokanikan" di Joanna Newsom


A due anni da Hot Knife di Fiona Apple, Paul Thomas Anderson torna a dirigere un videoclip e questa volta lo fa per Joanna Newsom, la cantautrice e arpista nordamericana che il regista losangelino aveva scelto per il ruolo di Sortilège, il narratore interno del capolavoro Vizio di forma tratto dall'omonimo romanzo di Thomas Pynchon. Sapokanikan è il singolo che anticipa l'uscita di Divers, il quarto album della Newsom che sarà disponibile negli Stati Uniti a partire dal prossimo 23 ottobre. Il video è molto semplice e si alimenta di numerosi primi piani e inquadrature dell'artista che passeggia per le strade di New York.

giovedì 30 luglio 2015

Ufficializzato il programma della 72a edizione del Festival di Venezia. Quattro gli italiani in concorso: Luca Guadagnino, Marco Bellocchio, Piero Messina e Giuseppe M. Gaudino


Sono stati resi noti ieri mattina, durante la conferenza stampa romana svoltasi presso l'hotel "The Westein Excelsior", i film che compongono il programma della 72a edizione del Festival di Venezia (2-12 settembre). In lizza per il Leone d'oro, tra le altre, ci sono le ultime fatiche di Tom HooperJerzy SkolimowskiAleksandr SokurovAtom EgoyanCharlie Kaufman (che ha realizzato un film d'animazione in stop-motion insieme a Duke Johnson) e Cary Fukunaga, reduce dal grande successo ottenuto con la regia della prima stagione di True Detective. Per quanto riguarda il cinema nostrano, quest'anno i registi in concorso sono ben quattro: Luca GuadagninoMarco BellocchioPiero Messina e Giuseppe M. Gaudino.

martedì 28 luglio 2015

Aperte le iscrizioni ai corsi 2015 dello IED: come studiare per lavorare nel mondo dell'audiovisivo


L’Istituto Europeo di Design forma ormai da molti anni professionisti nel campo del design, della moda, della comunicazione e delle arti visive. Fondato nel 1966 su iniziativa dell’attuale Presidente Francesco Morelli, oggi lo IED opera a livello internazionale in undici città, sette italiane (Roma, Milano, Torino, Venezia, Firenze, Cagliari e Como) e quattro estere equamente divise tra Spagna (Barcellona e Madrid) e Brasile (San Paolo e Rio De Janeiro).
Le scuole di riferimento sono essenzialmente quattro (Design, Moda, Management e Comunicazione, Visual Communication) e ognuna di esse, a seconda della città in cui è presente, offre numerosi Corsi Triennali e Post Diploma, Corsi di Specializzazione, Master, Corsi Estivi, Corsi One Year o Corsi Semestrali. Nella sola sede di Como è inoltre presente una quinta scuola, quella di Restauro.

lunedì 27 luglio 2015

Annunciati i membri della giuria del 72° Festival di Venezia


Sono stati ufficializzati stamattina i nomi degli otto giurati che, insieme al presidente Alfonso Cuarón già annunciato lo scorso 11 maggio, assegneranno i premi principali della 72a edizione del Festival di Venezia (2-12 settembre). Si tratta di Nuri Bilge Ceylan, Pawel Pawlikowski, Francesco Munzi, Hou Hsiao-hsien, Lynne Ramsay, Emmanuel CarrèreElizabeth Banks e Diane Kruger. La prima cosa a colpire di una giuria così composta è che ben otto membri su nove sono registi: se l'attrice statunitense Banks ha esordito quest’anno alla regia con Pitch Perfect 2 e il romanziere Carrère, in passato anche critico cinematografico per la rivista francese Positif, ha negli scorsi anni realizzato un film tratto da un suo romanzo e un documentario, infatti, l’unico giurato a non avere nessuna esperienza dietro la macchina da presa è l’interprete tedesca Kruger.

"Mission: Impossible - Rogue Nation": il trailer italiano del quinto film della saga sull'agente segreto Ethan Hunt


A quattro anni dal quarto episodio diretto da Brad Bird, che un po' a sorpresa con i suoi 694 milioni di dollari di incasso in tutto il mondo si è rivelato il più grande successo al box office della saga con protagonista Ethan Hunt, il 19 agosto arriverà nelle nostre sale Mission: Impossible - Rogue Nation
Scritto e diretto da Christopher McQuarrie, premio Oscar nel 1996 per l'ottima sceneggiatura de I soliti sospetti e autore di buoni script come quelli di Operazione Valchiria ed Edge of Tomorrow (che però si perdeva in qualche illogicità di troppo nel finale) ma anche del pessimo copione di The Tourist, il film si incentra sulla lotta senza esclusione di colpi tra il team di Ethan Hunt e una misteriosa organizzazione che vuole farli fuori, il Sindacato.

venerdì 24 luglio 2015

"The Revenant" di Alejandro Gonzáles Iñárritu: il primo trailer italiano del nuovo film con Leonardo DiCaprio e Tom Hardy


È senz’altro uno dei film più attesi tra quelli attualmente in produzione e, a qualche giorno di distanza dalla diffusione della versione originale, da l’altro ieri è disponibile online anche il trailer italiano. The Revenant segna l'atteso ritorno dietro la macchina da presa di Alejandro Gonzáles Iñárritu a un anno dal notevole successo ottenuto con Birdman, che dopo aver aperto in anteprima mondiale lo scorso Festival di Venezia ha trionfato alla notte degli Oscar 2015 (miglior film, regia, sceneggiatura originale e fotografia), avendo la meglio su Boyhood di Richard Linklater.

lunedì 13 luglio 2015

"Everest" di Baltasar Kormákur aprirà fuori concorso la 72a edizione del Festival di Venezia


Mercoledì scorso è stato annunciato il film d'apertura del 72° Festival di Venezia, che si svolgerà al Lido dal 2 al 12 settembre. Dopo le proiezioni di Gravity di Alfonso Cuarón e Birdman di Alejandro Gonzáles Iñárritu delle ultime due edizioni, quest'anno sarà la volta del thriller in 3D ad alta tensione della Universal Everest. Il film si incentra sul racconto della lotta per la sopravvivenza di due tragiche spedizioni che nel 1996 scalarono la montagna più alta del mondo. Tra i sopravvissuti c'è stato anche Jon Krakauer, l'autore di Nelle terre estreme (da cui nel 2007 è stato tratto l'ottimo Into the Wild di Sean Penn) che in seguito ha narrato la propria esperienza nel romanzo Aria sottile.

mercoledì 8 luglio 2015

Paul Thomas Anderson scriverà la sceneggiatura di "Pinocchio", interpretato e prodotto da Robert Downey Jr.


La notizia è di quelle sorprendenti e se fosse uscita fuori il 1° aprile di sicuro nessuno ci avrebbe creduto. La settimana scorsa Hollywood Reporter l'ha pubblicata in esclusiva ed è stata immediatamente rilanciata da centinaia di siti di tutto il mondo: Paul Thomas Anderson è stato ingaggiato per scrivere la sceneggiatura di Pinocchio, il progetto cinematografico tratto dal celebre romanzo di Carlo Collodi a lungo coltivato da Robert Downey Jr. con la sua casa di produzione Team Downey. Il film sarà prodotto e distribuito dalla Warner Bros. (che ha già lavorato con Anderson per Vizio di forma) e considerato che il cineasta losangelino ha finora sempre scritto sceneggiature di lungometraggi da lui stesso diretti, non è da escludere un suo coinvolgimento dietro la macchina da presa. In passato, per la regia si era parlato di Tim Burton e Ben Stiller.

lunedì 29 giugno 2015

L'animazione al potere. Intervista a Paolo Gaudio, regista e sceneggiatore di "Fantasticherie di un passeggiatore solitario"

Girato al contempo in live action e attraverso tre diverse tecniche di stop motion, Fantasticherie di un passeggiatore solitario uscirà nelle sale italiane nei prossimi mesi dopo aver riscosso un notevole successo in numerosi festival internazionali dedicati al cinema di genere.


Ispirato dalla passione per i libri incompiuti nata ai tempi degli studi universitari di filosofia, il regista e sceneggiatore calabrese Paolo Gaudio ha realizzato un’opera prima affascinante e molto ambiziosa che intreccia tre differenti storie. Fantasticherie di un passeggiatore solitario narra le vicende del romanziere Renou, intento a scrivere nella seconda metà dell’Ottocento un’opera che, per quanto destinata a non vedere una conclusione, giunge misteriosamente tra le mani del giovane Theo, un bizzarro e introverso studente di letteratura dei giorni nostri. Le dimensioni del passato e del presente sono collegate dalla suggestiva rappresentazione in animazione a passo uno delle vicende del romanzo che Renou sta scrivendo e Theo sta leggendo.

giovedì 25 giugno 2015

"Vizio di forma" di Paul Thomas Anderson da oggi in DVD e Blu-ray: guarda il backstage inedito "Chryskylodon Blues"


Dopo un'assenza di un mese in cui mi sono dedicato alla preparazione della discussione della tesi di dottorato in studi filmici e a una discreta dose di relax, non poteva davvero esserci occasione migliore per tornare a scrivere su Cinemagnolie: oggi infatti, a poco meno di due mesi dall'uscita americana, Vizio di forma è disponibile in DVD e Blu-ray anche in Italia. A coloro che non hanno ancora avuto modo di vedere il capolavoro di Paul Thomas Anderson, consiglio vivamente di cogliere l'occasione al volo e di recuperarlo.

domenica 24 maggio 2015

Tutti i premi del Festival di Cannes 2015: la Palma d'oro va a "Deephan" di Jacques Audiard; "Son of Saul" di László Nemes vince il Gran premio della Giuria; niente da fare per Sorrentino, Moretti e Garrone


Sono stati appena annunciati i premi della 68a edizione del Festival di Cannes. La giuria presieduta da Joel ed Ethan Coen ha assegnato a sorpresa la Palma d'oro a Deephan di Jacques Audiard. Il Gran premio della Giuria è andato all'ottimo esordio dietro la macchina da presa di László Nemes, Son of Saul, mentre il discusso The Lobster di Yorgos Lanthimos si è aggiudicato il Premio della Giuria. Il taiwanese Hou Hsiao-hsien di The Assassins ha invece vinto il premio per la migliore regia. Ignorati dunque tutti e tre i film italiani, compreso l'apprezzato Mia madre di Nanni Moretti e il notevole Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino, che nonostante la straordinaria prova del protagonista Michael Caine non è riuscito a portarsi a casa nemmeno il premio per il miglior attore, andato al francese Vincent Lindon per La loi du marché.

Festival di Cannes 2015: i premi delle sezioni collaterali. L'islandese "Hrútar" trionfa meritatamente a Un Certain Regard; "Varicella" dell'italiano Fulvio Risuleo è il miglior corto alla Semaine de la Critique


In attesa di conoscere i premi principali della 68a edizione del Festival di Cannes che verranno annunciati fra circa un'ora (secondo le ultime indiscrezioni Sorrentino, Moretti e Garrone sarebbero tutti e tre a sorpresa fuori dai giochi), ieri e l'altro ieri sono stati attribuiti i riconoscimenti delle sezioni collaterali Semaine de la Critique, Quinzaine des Rélaisateurs e Un Certain Regard. Qui di seguito potete leggere tutti i premi assegnati, tra i quali c'è anche quello per il miglior cortometraggio della Semaine andato a Varicella del talentuoso ventiquattrenne regista italiano Fulvio Risuleo.

lunedì 11 maggio 2015

United We Stand. Intervista all'attore Alessandro D'Ambrosi sul suo cortometraggio d'esordio "Nostos", diretto insieme a Santa De Santis

Nonostante la giovane età, Alessandro D’Ambrosi si divide ormai da un decennio tra televisione, cinema, teatro, serie web e pubblicità. Nella nostra chiacchierata, ci svela la sua ricetta per provare ad andare avanti nel mondo dello spettacolo: unirsi in gruppo e condividere i propri progetti.


Noto al grande pubblico televisivo per essere dal 2009 il volto del dottor Davide Orsini di Un medico in famiglia, il ventinovenne romano Alessandro D’Ambrosi ha iniziato a lavorare molto presto, appena finito il liceo, con la conduzione per tre stagioni consecutive del programma per bambini di RaiSat Ragazzi “Giga”. Dopo aver frequentato diversi seminari e workshop intensivi di recitazione, laboratori teatrali di scrittura e analisi del testo, negli anni ha lavorato come attore, sceneggiatore, regista, autore. E oggi anche come insegnante di un corso di filmmaking per i liceali dell’Istituto Massimo di Roma. Nel 2007 ha fondato insieme a Santa De Santis l’associazione “Ali di Sale”, attraverso la quale produce alcuni dei suoi numerosi progetti. Ed è in questo contesto che è nato Nostos (2012), dramma onirico ed evocativo ambientato nella seconda guerra mondiale all’indomani dell'8 settembre del 1943

giovedì 30 aprile 2015

Festival di Cannes 2015: il documentario "Ice and the Sky" di Luc Jacquet sarà il film di chiusura della 68a edizione


Se negli scorsi giorni sono stati ufficializzati i nomi dei giurati che assegneranno la prestigiosa Palma d'Oro (oltre ai Presidenti Joel e Ethan Coen, ci sono i registi Xavier Dolan e Guillermo Del Toro, le attrici Sophie Marceau, Sienna Miller, Rossy de Palma, l'attore Jake Gyllenhaal e la compositrice e cantautrice Rokia Traoré) e gli ultimi due film in concorso che vanno a completare la principale sezione competitiva (Chronic di Michel Franco e Valley of Love di Guillaume Nicloux), oggi è stato annunciato il film di chiusura della 68a edizione del Festival di Cannes: si tratta di Ice and the Sky di Luc Jacquet.

giovedì 16 aprile 2015

Festival di Cannes 2015: ufficializzato il programma della 68a edizione. Garrone, Sorrentino e Moretti in corsa per la Palma d'oro


Torno a pubblicare sul blog dopo alcune settimane in cui ho dovuto dedicarmi esclusivamente alla tesi di dottorato e l'occasione è di quelle importanti: da poche ore, infatti, è stato annunciato il programma ufficiale della 68a edizione del Festival di Cannes. Quest'anno, come d'altronde anticipato dalle previsioni che circolavano da tempo, sono addirittura tre i film italiani in concorso: Mia madre di Nanni Moretti, nelle sale da oggi, Youth - La giovinezza di Paolo Sorrentino e Il racconto dei racconti di Matteo Garrone. Tutti e tre i registi, probabilmente i più amati in assoluto all'estero tra i nostri cineasti in attività, hanno già vinto dei premi al Festival di Cannes. Nanni Moretti si è aggiudicato la Palma d'oro con La stanza del figlio nel 2001 e il premio per la miglior regia con Caro diario nel 1994, Matteo Garrone ha vinto due Gran Premi della Giuria nel 2008 e nel 2014, rispettivamente con Gomorra e Reality, e Paolo Sorrentino si è aggiudicato nel 2008 il Premio della Giuria con Il divo

martedì 24 marzo 2015

Festival di Cannes 2015: presentata ieri la locandina ufficiale della 68a edizione dedicata a Ingrid Bergman


Nonostante mi sia giunta la comunicazione ufficiale nel pomeriggio di ieri, purtroppo non ho avuto modo di pubblicare prima la notizia: all'incirca 24 ore fa è stata diffusa online la locandina ufficiale della 68a edizione del Festival di Cannes, che si svolgerà dal 13 al 24 maggio prossimi.
Dopo l'omaggio dello scorso anno a Marcello Mastroianni, dunque, per questo 2015 si è scelto di optare per la grande attrice svedese Ingrid Bergman, molto nota per le sue collaborazioni con Alfred Hitchcock (Io ti salverò, 1945; Notorius, 1946; Il peccato di Lady Considine, 1949) e il marito Roberto Rossellini (Stromboli, 1950; Europa '51, 1952; l'episodio di Siamo donne, in cui è protagonista nei panni di se stessa, 1953; Viaggio in Italia, 1953; La paura, 1954; Giovanna d'Arco al rogo, 1954), oltre che per la presenza in Casablanca (1942) di Michael Curtiz al fianco di Humphrey Bogart.

lunedì 23 marzo 2015

55 film da riconoscere in base alla prima e all'ultima inquadratura: "First and Final Frames" di Jacob T. Swinney è diventato virale in pochi giorni


Sei giorni fa il montatore e regista statunitense Jacob T. Swinney ha caricato sul suo profilo Vimeo un interessante video che in questi giorni sta facendo il giro del web, venendo condiviso da moltissimi siti di tutto il mondo, di cinema e non. In poco meno di cinque minuti e mezzo, il video in questione propone in split screen la prima e l'ultima inquadratura di 55 film, la maggior parte dei quali recenti e noti al grande pubblico
Ci sono tanti film indipendenti americani e diversi blockbuster hollywoodiani degli ultimissimi anni, qualche film degli anni Ottanta e Novanta e alcuni omaggi alla storia del cinema con opere degli anni Cinquanta, Sessanta e Settanta. Ad andare più indietro nel tempo sono proprio le due immagini affiancate proposte nell'anteprima del video che vi propongo qui sotto: si tratta di uno dei più famosi western mai realizzati, il protagonista è John Wayne ed è uscito ormai quasi sessant'anni fa, nel 1956.

lunedì 9 marzo 2015

“La guerra dentro”: è online il nuovo video di Chiazzetta diretto da Michele Catalano


Sesto estratto da I mostri, La guerra dentro è il pezzo che forse meglio rappresenta il senso complessivo del concept album di Chiazzetta uscito nel 2014 e prodotto dall’etichetta La Grande Onda di Piotta. Distanziandosi nettamente dai toni ironici e irriverenti finora caratteristici dello stile dell’autore pontino, si configura come una intensa ballata rock dal sound minimalista che guarda alla migliore tradizione del cantautorato italiano.
Al contempo intima e trascinante, la canzone riflette sui diversi aspetti di quel peculiare conflitto che risiede in tutti noi, contraddistinto da ansie, insicurezze, insoddisfazioni e frustrazioni che spesso tendiamo ad attribuire alla presenza di un “nemico” esterno, una persona che condizionerebbe negativamente la nostra vita.

lunedì 2 marzo 2015

"Vizio di forma" di Paul Thomas Anderson: intervista al regista e approfondimento sul film


Inutile girarci attorno: Vizio di forma è un capolavoro. E la sensazione che si può forse avere fin dalla prima volta che lo si vede, si rafforza prepotentemente ad ogni ulteriore visione. Dopo averlo visto tre volte, mi sto sempre più convincendo che si tratti di uno dei film più importanti prodotti nel decennio in corso
Padrone del mezzo filmico come pochi, con questa sua meravigliosa settima opera Paul Thomas Anderson si conferma di gran lunga tra i cineasti contemporanei più significativi. Sono persuaso del fatto che negli anni a venire sarà considerato dagli storici del cinema il più grande regista al mondo della sua generazione, ma questo solo il tempo potrà confermarlo.
Qui di seguito, vi rimando all'intervista da me realizzata a Paul Thomas Anderson per Fabrique du Cinéma e al mio articolo di approfondimento sul film scritto per Movieplayer. Buona lettura. Se volete, lasciate pure dei commenti.

giovedì 26 febbraio 2015

Esce oggi al cinema "Vizio di forma" di Paul Thomas Anderson


È dal dicembre del 2011 che vi aggiorno su ogni novità a riguardo, dalla scrittura della sceneggiatura, agli aspetti produttivi e alla scelta del cast, fino alle fasi di ripresa e di post-produzione (nella sezione del blog "Paul Thomas Anderson" potete leggere tutti gli articoli da me scritti). Oggi, finalmente, esce nei cinema italiani Vizio di forma, il settimo lungometraggio del regista di Sydney, Boogie Nights, Magnolia, Ubriaco d'amore, Il petroliere e The Master, che ho avuto il piacere di intervistare lo scorso mese in occasione della presentazione alla stampa del film. Molto disponibile e gentile, il quarantaquattrenne cineasta losangelino mi ha tra l'altro stretto la mano, dicendomi che era stato un piacere conoscermi e accettando di firmarmi il frontespizio della tesi triennale che nel 2008 scrissi sul suo cinema. Chi è solito leggere questo blog, potrà immaginare la mia soddisfazione, dal momento che lo considero il più importante regista al mondo della sua generazione e uno dei più talentuosi, eclettici e inventivi in circolazione.

martedì 24 febbraio 2015

Il cortometraggio Premio Oscar 2015 "The Phone Call" su Diva Universal


Domenica 1 marzo alle ore 22 e 55, in prima televisiva, Diva Universal del bouquet Sky (canale 133) manderà in onda The Phone Call, il film breve che domenica notte si è aggiudicato l'Oscar come miglior cortometraggio live action, dopo che nel 2014 aveva vinto il medesimo premio al Tribeca Film Festival di Robert De Niro.
Diretto dal britannico Mat Kirkby, regista di alcuni spot pubblicitari (Nike e Playstation) e video musicali (Adele e i Muse), il corto è interpretato da Sally Hawkins e Jim Broadbent e racconta la storia di una timida operatrice di un call center di supporto psicologico la cui vita cambierà improvvisamente a seguito di una chiamata da parte di un misterioso uomo.

lunedì 23 febbraio 2015

Oscar 2015: è un trionfo per "Birdman" di Alejandro Gonzáles Iñárritu; Eddie Redmayne, Julianne Moore, J.K. Simmons e Patricia Arquette si impongono come migliori attori


Nella notte sono stati assegnati a Los Angeles, presso il Dolby Theatre, i premi della 87a edizione degli Oscar, organizzata e promossa dalla Academy of Motion Picture Arts and Science. Alla fine la parte del leone l'ha fatta Birdman, aggiudicandosi 4 statuette molto pesanti su 9 candidature (miglior film, miglior regia, migliore sceneggiatura originale e miglior fotografia). Il regista messicano  Alejandro Gonzáles Iñárritu, così, al suo quinto film si è portato a casa in una volta sola ben 3 Oscar, essendo anche produttore e co-sceneggiatore del film interpretato da Michael Keaton. Un vero e proprio trionfo, dunque, inversamente proporzionale alla grande delusione per Boyhood di Richard Linklater che, oltre ad aver fallito lo split con Birdman per le due categorie principali (film e regia), ha ottenuto un solo Oscar per la migliore attrice non protagonista (Patricia Arquette) su ben 6 nomination. Considerando che fino a un mese fa era considerato il superfavorito, nelle ultime settimane qualcosa deve essere andato storto nella promozione del film ai membri dell'Academy.

venerdì 20 febbraio 2015

Premio Solinas: la short list dei nove progetti finalisti del Solinas Experimenta


Sono stati resi noti i nove progetti ammessi alla fase finale della seconda edizione del Premio Solinas Experimenta, realizzato grazie al sostegno del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo e dedicato a lungometraggi digitali low budget per il cinema e le piattaforme multimediali. Ogni progetto dovrà essere prodotto con un budget non superiore ai 300.000 euro.

giovedì 19 febbraio 2015

Paul Thomas Anderson e la corsa per l'Oscar alla migliore sceneggiatura non originale: leggete lo straordinario script di "Vizio di forma"!


Per come ha posto le basi per un meraviglioso adattamento dell'omonimo romanzo di Thomas Pynchon, può essere considerata la migliore sceneggiatura di questa stagione cinematografica. Eppure lo script di Vizio di forma di Paul Thomas Anderson, già nominato a sorpresa come migliore sceneggiatura non originale quando praticamente nessuno ci puntava, sembra non avere alcuna possibilità di aggiudicarsi l'Oscar. In una delle categorie più incerte di quest'anno, stando ai pronostici della vigilia, il raffinato script dovrebbe essere l'unico tagliato fuori dai giochi già in partenza, con le solide ma molto convenzionali (vedi alla voce "studiate a tavolino") sceneggiature di The Imitation Game e La teoria del tutto che partirebbero come favorite su quelle di Whiplash (buona) e American Sniper (discreta, ma assai poco convincente per come rappresenta acriticamente la controversa figura del protagonista Kyle), entrambe comunque con possibilità di vittoria.

martedì 17 febbraio 2015

Festival di Cannes 2015: Abderrahmane Sissako sarà Presidente di Giuria delle sezioni "Cinéfondation" e "Short Films"


È stato annunciato ieri che Abderrahmane Sissako sarà il Presidente della Giuria della Cinéfondation e della sezione ufficiale dedicata ai cortometraggi (Short Films) della 68a edizione del Festival di Cannes. Il cineasta mauritano succede a registi come Abbas Kiarostami (che lo scorso anno premiò anche il cortometraggio italiano Lievito madre di Fulvio Risuleo come terzo miglior corto di Cinéfondation), Jane Campion, Michel Gondry, Martin Scorsese e fa subito ritorno alla kermesse francese dopo aver presentato lo scorso anno in concorso Timbuktu. Il sesto lungometraggio di Sissako, accolto molto bene a Cannes, è uscito giovedì scorso in Italia ed è in lizza come miglior film straniero agli ormai imminenti Oscar (dove però il grande favorito sembra essere l'ottimo Ida di Pawel Pawlikowski).

sabato 14 febbraio 2015

Festival di Berlino 2015: "Taxi" di Jafar Panahi vince l'Orso d'oro; il Gran Premio della Giuria va a "El Club" di Pablo Larraín; entrambi i premi per gli attori agli interpreti di "45 Years" di Andrew Haigh


Si è appena conclusa la cerimonia di premiazione della 65a edizione del Festival di Berlino. Qui di seguito tutti i premi assegnati dalla giuria presieduta da Darren Aronofsky. Sono rimasti a secco Terrence Malick, Werner Herzog e Peter Greenaway.

Orso d'oro per il miglior filmTaxi (Iran) di Jafar Panahi

Gran premio della giuria: El Club (Cile) di Pablo Larraín

Alfred Bauer Prize (a un film che apre nuove prospettive): Ixcanul (Guatemala, Francia) di Jayro Bustamante

venerdì 13 febbraio 2015

Paul Thomas Anderson, "Vizio di forma" e quel difficile rapporto con il botteghino


Niente da fare. Dopo il flop al botteghino di The Master, che costato circa 30 milioni di dollari riuscì a guadagnarne solo 28 in tutto il mondo (alle case di produzione, perlomeno negli Stati Uniti, spetta in media il 55% delle entrate derivanti dai biglietti staccati), purtroppo anche il nuovo, straordinario lavoro di Paul Thomas Anderson è destinato a non avere successo dal punto di vista economico. A tre mesi dall'uscita nei cinema statunitensi e ormai rimasto in distribuzione in sole 71 sale, infatti, Vizio di forma ha totalizzato fino ad oggi poco meno di 8 milioni di dollari, risultando così l'incasso più basso in patria dell'intera carriera del grande regista losangelino.

martedì 3 febbraio 2015

Obiettivo numero uno: promuovere il talento. Intervista alla direttrice artistica del Premio Solinas Annamaria Granatello

Dopo la scrittura per documentari, serie televisive e cortometraggi, il Premio Solinas guarda con sempre maggiore decisione alle forme narrative del web.


A quasi trent’anni dalla sua istituzione, il Premio Solinas continua a dare la possibilità a giovani talenti di emergere nel sistema cinematografico italiano. Dopo aver lanciato molti sceneggiatori in seguito affermatisi e, al contempo, aver creato le condizioni per la realizzazione di alcuni importanti film italiani, a partire dagli anni duemila il Premio ha ulteriormente ampliato il proprio sguardo sulla scrittura per documentari, serie televisive e cortometraggi. Negli ultimissimi anni, in più, si è mostrato sensibile anche al mondo del web, lanciando due concorsi che stanno già portando alla ribalta nuovi autori. Ne abbiamo parlato con Annamaria Granatello, direttrice artistica e vicepresidente del Premio Solinas.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...