venerdì 22 febbraio 2013

Nuova clip con immagini indite di "The Master" montata da Paul Thomas Anderson


Per creare interesse intorno alla prossima uscita statunitense in Dvd e Blu-Ray del 26 febbraio, Paul Thomas Anderson ha montato un nuovo teaser trailer di The Master e, come ci ha abituato con tutto il materiale video promozionale proposto nei mesi e nelle settimane precedenti l'uscita in sala del film, anche in questo caso sono presenti diverse immagini inedite non facenti parte della pellicola cinematografia.
La clip, molto suggestiva e di notevole bellezza estetica, è stata messa online una decina di giorni fa ma non è circolata molto nel web. Eccola qui:


6 commenti:

  1. Davvero impressionante la quantità di materiale in questa pellicola. Se c'è un difetto che si può additare a "The Master", è: troppa carne al fuoco...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anderson credo che con "The Master" passerà in qualche modo alla storia anche per aver utilizzato nei teaser trailer e nei trailer perlopiù materiale "di scarto" (sempre notevolissimo, tra l'altro). Poi, procedendo per estrema sottrazione in fase di montaggio (lasciando così molti passaggi narrativi all'immaginazione dello spettatore) ha ottenuto un risultato che può convincere o meno, ma che personalmente ho trovato molto affascinante.

      Elimina
    2. Già. E vedi, questo fatto mi fa prendere le distanze da chi dice che PTA sia un regista capace di grande formalismo come di scarsa emotività. Non inserire scene "fiche" per me significa rispettare il proprio pubblico e non imbrigliarlo alla suggestione per la suggestione. Nell'ottica del film ogni scena ha un senso che (dopo settimane di digestione però!) assume davvero solidità (la scena del ballo con le donne svestite e lo sguardo severo di Amy Adams, la scena finale abbracciato alla sirena ecc.).

      A proposito, mi sono messo a leggere Vizio di Forma. Fatico a credere che PTA possa adattare un soggetto così comico! Se riuscisse a farne un'opera che è solo la metà di The Master, sarebbe la prova definitiva che PTA è veramente in grado di affrontare qualsiasi genere...un regista/Autore completo, totale.

      Elimina
    3. Sono pienamente d'accordo con te sullo spessore di Paul Thomas Anderson come cineasta, oltre che come scrittore (le sue sono sempre grandi sceneggiature). E poi hai perfettamente ragione: ma come si fa a dire del regista di "Magnolia", "Boogie Nights" e "Ubriaco d'amore" che è incapace di sprigionare attraverso le sue opere una componente emotiva molto forte?

      Con "Il petroliere" e "The Master" sta certamente sperimentando nuove direzioni da ogni punto di vista: stilistico, narrativo e dunque anche sul piano della costruzione del rapporto empatico con lo spettatore. Non c'è dubbio che "Il petroliere" e "The Master" siano film più "freddi" e "distaccati" (soprattutto il secondo), ma pensare ad Anderson come un formalista incapace di comunicare delle emozioni mi sembra davvero una posizione poco condivisibile, considerando il suo peculiare percorso artistico.

      A mio modo di vedere abbiamo a che fare con un grandissimo, l'unico regista americano (e uno dei pochi al mondo) della sua generazione ad aver dimostrato di poter spaziare con maestria tra più generi e, soprattutto, di essere in grado di cambiare mettendosi in gioco ad ogni film.
      Già dai tempi di "Ubriaco d'amore" (2002), dopo aver visto "Boogie Nights" (1997) e "Magnolia" (1999), avevo la netta sensazione di trovarmi di fronte ad un regista che negli anni a venire sarebbe stato considerato un maestro. Con il passare degli anni questa convinzione mi si è rafforzata sempre di più, nonostante comunque mi rimanga qualche perplessità su "The Master"(qui trovi la mia breve recensione veneziana: http://cinemagnolie.blogspot.it/2012/09/the-master-di-paul-thomas-anderson-e-to.html) che penso di poter mettere meglio a fuoco non appena riuscirò a vedere il film un'altra volta.

      Elimina
  2. Olá Tudo bem. Sou Zé Barto e vim apresentar o livro do meu amigo escritor Ulisses Sebrian. O livro é um suspense policial emocionante. Chame-se o Que rezes a vida. Basta dar um click no link para ler.. https://www.clubedeautores.com.br/book/140578--Que_reze_a_vida. Ou entre no blog do Ulisses Sebrian http://truquedevida.blogspot.com.br/ e na a barra lateral tem a capa do livro só dar um click. Abraços.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Obrigado por seu relatório, ze barto. Abraços.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...