lunedì 25 febbraio 2013

Tutti i vincitori degli Oscar 2013 (85a edizione): "Argo" miglior film, Ang Lee miglior regista per "Vita di Pi"


Stanotte si è svolta la cerimonia della 85a edizione degli Oscar. Argo è stato eletto miglior film, mentre un po' a sorpresa Ang Lee nella categoria del miglior regista (premio già vinto nel 2006 con I segreti di Brokeback Mountain) ha avuto la meglio su Steven Spielberg e David O. Russell (Ben Affleck non era candidato). 
Per quanto riguarda gli attori, se Daniel Day-Lewis e Anne Hathaway erano dati per vincitori certi, l'affermazione di Jennifer Lawrence e Christoph Waltz non era così scontata (se la dovevano vedere rispettivamente con l'ottima Jessica Chastain e con il duo composto da Robert De Niro e Tommy Lee-Jones). Niente da fare dunque per i tre eccellenti attori di The Master Joaquin Phoenix, Philip Seymour Hoffman e Amy Adams.
Piuttosto generosa, poi, è parsa la statuetta a Quentin Tarantino per la miglior sceneggiatura originale (concorreva con Zero Dark Thirty, Amour, Moonrise Kingdom e Flight).
Nonostante le 12 nomination, Lincoln si è portato a casa solo due Oscar (attore protagonista e scenografia). Il più premiato è risultato Vita di Pi con quattro statuette (regia, fotografia, effetti speciali e colonna sonora originale), seguito da Argo (film, montaggio e sceneggiatura non originale) e Les Misérables (attrice non protagonista, trucco e acconciature e missaggio del suono) con tre. 
Qui sotto potete leggere tutti i premi assegnati:

Miglior film:

Ben Affleck, George Clooney e Grant Heslov (produttori) per Argo

Miglior regista:

Ang Lee per Vita di Pi

Miglior attore protagonista:

Daniel Day-Lewis per Lincoln

Migliore attrice protagonista:

Jennifer Lawrence per Il lato positivo – Silver Linings Playbook

Migliore attore non protagonista:

Christoph Waltz per Django Unchained

Migliore attrice non protagonista:

Anne Hathaway per Les Misérables

Miglior sceneggiatura originale:

Quentin Tarantino per Django Unchained

Miglior sceneggiatura non originale:

Chris Terrio per Argo

Miglior film d’animazione:

Ribelle – The Brave

Miglior film straniero:

Amour (Austria)

Migliore scenografia:

Rick Carter e Jim Erickson per Lincoln

Miglior fotografia:

Claudio Miranda per Vita di Pi

Migliori costumi:

Jacqueline Durran per Anna Karenina

Miglior montaggio:

William Goldenberg per Argo

Miglior trucco e acconciature:

Les Misérables

Miglior colonna sonora originale:

Mychael Danna per Vita di Pi

Miglior canzone originale:

“Skyfall” (Adele e Paul Epworth per Skyfall)

Migliori effetti speciali:

Vita di Pi

Miglior montaggio audio:

Skyfall e Operazione Zero Dark Thirty (ex aequo)

Miglior missaggio sonoro:

Les Misérables

Miglior documentario:

Searching for Sugar Man

Miglior cortometraggio documentario:

Inocente

Miglior cortometraggio animato:

Paperman


Miglior cortometraggio:

Curfew

Oscar alla carriera:

Hal Needham
D.A. Pennebaker
George Stevens Jr.

Humanitarian Award:

Jeffrey Katzenberg



6 commenti:

  1. Nonostante le incazzature per la mancata statuetta alla Chastain (tifavo per lei), e le statuette date ai Miserabili (anche se forse quello della Hathaway è meritato), mi sarei più o meno ritenuto soddisfatto quest'anno... quando ho visto dare 4 statuette tra cui miglior regia ad Ang Lee mi son caduti i gioielli a terra.. vergogna, vergogna e vergogna, lasciare tra l'altro "Re della terra selvaggia" a bocca asciutta!
    Per il resto go Argo and go Django.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche io tifavo per la Chastain, ma non ho ancora avuto modo di vedere la Lawrence (bravissima attrice) all'opera nel film di David O. Russell.

      Elimina
  2. Felicissima per Quentin e Christoph con due Oscar strameritatissimi (anzi, Django Unchained meritava molto di più ma vabbé, all'Academy non riconosceranno MAI la grandezza del Quentin regista... -.-) e piacevolmente stupita per quanto riguarda le vittorie di Vita di Pi, un film che ho adorato.
    Spiace anche a me che Re della terra selvaggia non abbia portato a casa nulla, la piccoletta meritava l'Oscar!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono contento che abbia vinto Waltz, anche se personalmente, nonostante la grande prova dell'attore tedesco, l'Oscar lo avrei dato a Philip Seymour Hoffman, davvero straordinario in "The Master". Per quanto riguarda Tarantino, credo invece che le sceneggiature di Mark Boal ("Zero Dark Thirty") e Michael Haneke ("Amour") complessivamente siano di livello superiore.

      Elimina
  3. Vedere la faccia di Spielberg quando hanno annunciato Ang Lee come miglior regista è impagabile: che goduria, che momento indimenticabile. Felicissimo per la meravigliosa Anne Hathaway, non c'era gara: le altre erano mediocri. Tarantino ha dimostrato con Django di essere, oltre che un ottimo regista, uno sceneggiatore coi fiocchi. Contento per Waltz e ancor di più per Argo come miglior film. Per quanto riguarda la vittoria della mummia (Day-Lewis) io l'Oscar l'avrei dato a qualcun'altro.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anne Hathaway è una brava attrice (lo aveva già dimostrato in particolare in "Rachel sta per sposarsi" di Jonathan Demme), ma devo dire che se l'Oscar lo avesse vinto Amy Adams per "The Master" non avrebbe rubato nulla, anzi ...

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...