lunedì 22 aprile 2013

"Hansel e Gretel – Cacciatori di streghe" di Tommy Wirkola, nei cinema dal 1° maggio



Uscito negli Stati Uniti lo scorso 25 gennaio, Hansel e Gretel – Cacciatori di streghe è stato finora un buon successo di pubblico (costato 55 milioni di dollari, ad oggi ne ha guadagnati 220 milioni in tutto il mondo). Pur non essendo stato particolarmente apprezzato dalla critica statunitense, il film sembra confermare un preciso trend del cinema americano odierno: attingere a delle storie molto note che fanno parte dell’immaginario collettivo per rivisitarle in chiave moderna attraverso un linguaggio affine al blockbuster contemporaneo, privilegiando le atmosfere dark delle saghe cinematografiche più fortunate degli ultimi anni (si pensi, a tal proposito, anche solo all'operazione portata avanti da Guy Ritchie con i due film su Sherlock Holmes).
Come è stato recentemente fatto con l’assai intrigante (perlomeno sul piano visivo) Biancaneve e il cacciatore di Rupert Sanders, anche in questo caso ci si ispira ad una celebre favola dei fratelli Grimm. Hansel e Gretel – Cacciatori di streghe però, oltre a distanziarsi molto dalla fiaba di riferimento, a differenza del film di Sanders è un vero e proprio spin-off che racconta la storia dei fratelli Hansel (il Jeremy Renner di The Hurt Locker) e Gretel (l’affascinante Gemma Arterton vista nel bel Tamara Drewe di Stephen Frears) cresciuti, divenuti formidabili cacciatori di streghe.
Scritto e diretto dal norvegese Tommy Wirkola, Hansel e Gretel – Cacciatori di streghe arriverà nei cinema italiani il prossimo 1° maggio. Qui sotto potete vedere il trailer:


5 commenti:

  1. Mi ispirava, lo ammetto. Ma dopo aver visto Dead Snow diretto da Wirkola ho mooolti dubbi in merito...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo vado a vedere domani e ti faccio sapere!:)

      Elimina
    2. Ciao Beatrix,
      ho visto il film mercoledì scorso e devo dire che, a differenza di quanto potessi aspettarmi in base alle reazioni della critica statunitense, il film è nel complesso piuttosto godibile. "Hansel e Gretel" per la sua oretta e mezza scarsa riesce a intrattenere e divertire avendo il pregio di non prendersi mai sul serio e muovendosi con una certa disinvoltura tra action, horror, splatter e commedia. Proprio per la evidente natura ironica e autoparodica dell'operazione (è il classico film di serie B senza alcun tipo di pretesa), si riesce anche a passare sopra a qualche buco narrativo e a più di qualche incongruenza, che tutto sommato possono essere visti come un qualcosa che fa parte del gioco. Infine, La messa in scena e la costruzione delle diverse scene d'azione non sono banali e, in più, per il pubblico maschile Gemma Arterton risulterà senz'altro un valore aggiunto!

      Elimina
  2. Lo abbiamo visto in anteprima per voi, leggete la recensione qui:
    http://www.tempi.it/blog/hansel-gretel-cacciatori-di-streghe-3d-anche-i-personaggi-delle-favole-prima-o-poi-si-vendicano#.UX6OqStOqQs

    Tempi.it
    http://www.tempi.it

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie per la segnalazione! Condivido il giudizio tutto sommato positivo, partendo dal presupposto che è un film scanzonato e totalmente privo di qualsiasi pretesa.

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...