sabato 14 gennaio 2012

"Millennium - Uomini che odiano le donne" di David Fincher: i titoli di testa e un trailer di 8 minuti


Uscirà nelle nostre sale il prossimo 3 febbraio l'ultima fatica di David Fincher, tratta dal primo volume della trilogia best-seller di Stieg Larrson e remake del film del 2009 di Niels Arden Oplev che lanciò l'attrice svedese Noomi Rapace (ora impegnatissima ad Hollywood). Distribuita nei cinema statunitensi lo scorso 21 dicembre, la pellicola è molto attesa in quanto, alla intrigante trama del romanzo dello scrittore svedese deceduto nel 2004 all'età di 50 anni, è lecito aspettarsi che il regista di opere quali Seven (1995), Fight Club (1999), Zodiac (2007) e The Social Netework (2010) sia in grado di aggiungere quello stile e quella messa in scena raffinati e dal forte impatto emotivo che da sempre contraddistinguono il suo cinema.
Le atmosfere decisamente cupe proprie della storia ideata da Larsson sono sulla carta perfettamente in sintonia con la poetica estetica fincheriana (se si fa eccezione del sopravvalutatissimo, semplicistico e melenso Il curioso caso di Benjamin Button) e gli allucinanti titoli di testa adrenalinici e cyber-punk del film, diffusi a fini promozionali come fossero un trailer e che potete ammirare subito qui sotto, sembrano dimostrarlo con chiarezza.


Qui sotto trovate invece un insolito trailer di ben otto minuti di Millennium - Uomini che odiano le donne (ben più ricco e affascinante del teaser trailer che vi avevo proposto tre mesi fa, ma anche del trailer di oltre 3 minuti), disponibile sul web da inizio dicembre e attraverso il quale è possibile farsi un'idea più precisa del lavoro svolto da Fincher partendo dalle pagine scritte da Larrson. C'è da dire che, da qual che ci è dato vedere, la regia sembra piuttosto ispirata e dinamica e, nonostante Oltreoceano si siano dette grandi cose sulla prova di Rooney Mara (che per la sua interpretazione di Lisbeth Salander è candidata al Golden Globe come migliore attrice in un film drammatico), appare evidente come Daniel Craig sia particolarmente a suo agio nei panni del giornalista Mikael Blomkvist. Nel cast ci saranno anche Christopher Plummer (anch'egli candidato al Golden Globe, ma per lo straordinario Beginners di Mike Mills), Robin Wright, Stellan Skarsgård e Joely Richardson. Buona visione.


4 commenti:

  1. Lo attendo decisamente con molta curiosità

    RispondiElimina
  2. Per impegni lavorativi non sono riuscito ad andare all'anteprima stampa che c'è stata all'inizio di questa settimana e non vedo l'ora di guardarlo al cinema! Speriamo non tradisca le aspettative (per quanto mi riguarda piuttosto alte) ... sto evitando di leggere qualsiasi recensione in anteprima per non farmi condizionare in nessun modo!

    RispondiElimina
  3. Beh spero vivamente che non faccia rimpiangere nulla della saga, che tra mille difetti, è stata avvincente...

    RispondiElimina
  4. spero anche io che non sia così ... ma al riguardo sono piuttosto fiducioso, visto che fino a questo momento si può dire tutto di Fincher tranne che non sia in grado di dare forma a pellicole particolarmente tese e avvincenti, oltre che raffinate sul piano visivo. Perlomeno quando ha a che fare con quel tipo di atmosfere a lui congeniali di cui parlo nel post.

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...