venerdì 29 giugno 2012

Paul Thomas Anderson firmerà il video del prossimo singolo di Fiona Apple?


Le voci sulla presenza di The Master al prossimo festival di Venezia, che si svolgerà dal 29 agosto all'8 settembre, si fanno sempre più insistenti (lo stesso Barbera lo scorso mese si era sbilanciato a proposito). In attesa dell'ufficialità di quello che sarebbe davvero un gran colpo da parte del neo-direttore artistico della Mostra del Cinema, Paul Thomas Anderson ha compiuto martedì scorso quarantadue anni e, grazie al blog Cigarettes and Red Vines, si è venuto a sapere che prima di iniziare a girare The Master aveva cominciato a lavorare al video di un singolo (Hot Knife) del nuovo album della ex compagna Fiona Apple.

mercoledì 27 giugno 2012

"Biancaneve e il cacciatore" di Rupert Sanders: la recensione


Accolto da critiche miste in patria, dove si sta discretamente comportando al botteghino (125 milioni di dollari nei primi diciannove giorni di programmazione), Bianceneve e il cacciatore arriverà in Italia il prossimo 11 luglio.
Rivisitazione moderna della classica fiaba dei fratelli Grimm, più cupa nelle atmosfere, con una maggiore dose di violenza e una serie di adrenaliniche scene d’azione che ben si adattano alle esigenze del blockbuster contemporaneo, il film è un po’ a sorpresa – e per lunghi tratti – visivamente molto affascinante e ottimamente confezionato da Rupert Sanders, alla sua prima esperienza cinematografica dopo la carriera nel campo degli spot pubblicitari. In particolare, assai suggestiva è tutta la prima corposa parte, durante la quale si rimane piuttosto impressionati dalla bellezza della composizione delle immagini e dei suoi colori.

lunedì 25 giugno 2012

Il 26 e il 28 giugno nelle sale del circuito "The Space Cinema" torna "Le iene" di Quentin Tarantino



Dopo il grande evento relativo alla proiezione speciale di Cave of Forgotten Dreams (leggi la mia recensione del capolavoro di Herzog), il circuito "The Space Cinema" propone in tutte le sue multisale nazionali un'altra interessantissima iniziativa: domani 26 giugno e il 28 giugno, in un unico orario di proiezione serale e in occasione del ventennale della sua uscita al cinema, tornerà al cinema Le iene (1992), il formidabile esordio cult di Quentin Tarantino che fece guadagnare al regista statunitense il Gran Premio della Giuria al Sundance Film FestivalA questo link potete comodamente controllare i cinema interessati e gli orari di proiezione, che cambiano da multisala a multisala. Qui sotto invece trovate il trailer dell'epoca.


venerdì 22 giugno 2012

"Rock of Ages" di Adam Shankman: la recensione


1987. Mentre nell’industria musicale stanno maturando i tempi per un passaggio dal rock al pop, una bella ragazza proveniente dalla provincia americana (Julianne Hough, una sorta di incrocio tra Christina Aguilera e Jennifer Aniston) si trasferisce a Los Angeles nella speranza di affermarsi come cantante. Qui, grazie all’aiuto di un ragazzo con aspirazioni da musicista appena conosciuto (Diego Bonita), si ritrova subito a lavorare come barista nel celebre "Bourbon Room", lo storico locale dove in passato si sono esibiti alcuni dei principali gruppi rock nazionali. Le cose iniziano però a complicarsi quando la nuova amministrazione losangelina decide di dichiarare guerra al luogo di esibizione notturno, cercando un pretesto legale per farlo chiudere al fine di liberare i giovani dai vizi propri di una vita all’insegna del rock.

mercoledì 20 giugno 2012

Il 20 e il 21 giugno nelle sale del circuito "Uci Cinemas" torna "The Blues Brothers"


Oggi e domani, nei 40 cinema italiani del circuito "Uci Cinemas", è possibile vedere The Blues Brothers (qui potete leggere il mio articolo di approfondimento sul celebre cult movie di John Landis del 1980) in una versione restaurata e in alta definizione
Il motivo di questa assai gradita iniziativa celebrativa è triplice: quest'anno infatti ricorrono contemporaneamente il centenario della Universal, il trentennio della prematura morte di John Belushi e il sessantesimo compleanno della sua spalla Dan Aykroyd. Se nella vostra città o nei pressi del luogo in cui vivete è presente un cinema UCI (qui trovate l'elenco), vi consiglio di non perdervi la rara e preziosa occasione di poter vedere, trentadue anni dopo, The Blues Brothers al cinema.
  

martedì 19 giugno 2012

"The Master" di Paul Thomas Anderson: il secondo teaser trailer


È appena stato diffuso online il secondo teaser trailer di The Master di Paul Thomas Anderson (cliccando qui potete rivedere il primo teaser). Se la figura centrale è ancora una volta il personaggio interpretato da Joaquin Phoenix, si vedono per la prima volta i personaggi di Philip Seymour Hoffman (il "Maestro" della organizzazione religiosa che rimanda con una certa evidenza a Scientology) e della moglie Amy Adams.
I pochi scambi dialogici tra Phoenix e Hoffmann che ci è dato sentire sono assai promettenti (bellissima e intensa la frase di Hoffman: "Sono uno scrittore, un dottore, un fisico nucleare, un filosofo teorico, ma soprattutto sono un uomo, un uomo irrimediabilmente curioso. Proprio come te") e il carrello laterale stretto sul volto di Phoenix con le voci che si accavallano nella sua testa ha qualcosa di immediato e poetico. Inutile ribadire, poi, che da quel che si può vedere in questi due primi brevi teaser, è lecito aspettarsi delle interpretazioni straordinarie del cast principale. Buona visione.



lunedì 18 giugno 2012

"Cave of Forgotten Dreams" di Werner Herzog: la recensione


Capita di rado di uscire da una sala cinematografica portandosi con sé un senso di meraviglia che perdura per ore dopo la fine della proiezione.  Quando i film sono intensi e molto belli, si prova di solito un senso di piacere, anche fortissimo nei casi più fortunati, che sfocia in una sincera e profonda ammirazione per chi si è rivelato in grado di realizzare quell’opera. Con Cave of Forgotten Dreams si va addirittura oltre, in quanto lo straordinario lavoro di Werner Herzog  assume il fascino di un viaggio mitico, magico e ammaliante alle origini della cultura umana. È davvero complesso, se non impossibile, rendere appropriatamente conto delle potentissime emozioni che scaturiscono dalla visione di questo documentario-capolavoro realizzato all’interno della grotta Chauvet (sud della Francia), scoperta per pura fatalità nel 1994 dallo speleologo Jean-Marie Chauvet (dal cui cognome ha preso nome la grotta) e ospitante delle straordinarie pitture rupestri risalenti a circa 32.000 anni or sono.

domenica 17 giugno 2012

"Django Unchained" di Quentin Tarantino: la versione italiana del primo trailer


Dopo la versione originale, ecco finalmente il trailer italiano in alta definizione di Django Unchained, il nuovo atteso film di Quentin Tarantino in uscita a Natale negli Stati Uniti e fortunatamente poco dopo in Italia, il 4 gennaio 2013 (a meno di futuri slittamenti).
Storia di iperboliche violenza e vendetta ai tempi della schiavitù dei neri, la pellicola sarà certamente un omaggio ai b-movie e agli spaghetti-western tanto amati dal cineasta statunitense. Notizia recente è che al già corposo cast, dopo un rifiuto legato ad impegni pregressi, si è aggiunto definitivamente anche Jonah Hill.


venerdì 15 giugno 2012

Da lunedì in streaming l'ultima puntata dell'ottima webserie "The Confession": rivedete le precedenti nove brevi puntate prima del gran finale


Sono passati ormai poco meno di due mesi da quando Streamit mi propose di ospitare all'interno di questo blog The Confession con Kiefer Sutherland e John Hurt, la molto apprezzata webserie composta da dieci episodi di circa cinque minuti ciascuno. Arrivati alla nona e penultima puntata, posso dirmi felice di aver stretto questo tipo di collaborazione con la prima webtv italiana, che detiene i diritti per la diffusione in streaming della serie nel nostro paese. The Confession infatti, a una puntata dal termine, si è rivelata una webserie tesa e avvincente, oltre che ottimamente recitata dai due protagonisti e sapientemente scritta dal regista e sceneggiatore Brad Mirman, il quale riesce abilmente a sfruttare le possibilità date dall'esigenza di sinteticità estrema (numerosi brevi scambi dialogici tra il killer Sutherland e il prete Hurt sono raffinati e stimolanti).

giovedì 14 giugno 2012

"Il grande Gatsby" di Baz Luhrmann: il primo trailer italiano


Ha sicuramente qualcosa di intrigante il primo trailer in lingua italiana de Il grande Gatsby di Baz Luhrmann. Tratto dal celebre omonimo romanzo di Francis Scott Fitzgerald del 1925 e interpretato da Leonardo DiCaprio, Carey Mulligan (già apprezzata nel sorprendente Shame di Steve McQueen e in Drive di Nicolas Winding Refn), Tobey Maguire e Joel Edgerton (autore di un ottima prova in Animal Kingdom), il film uscirà in 3D negli Stati Uniti il 25 dicembre, mentre in Italia arriverà il 18 gennaio 2013 (anche se è dato come probabile tra le pellicole in concorso al prossimo festival di Venezia).
Che Lurhmann non sia riuscito a ricreare, naturalmente in forme e contesti differenti, la magica e suggestiva commistione di atmosfere, suoni e colori di Moulin Rouge?



mercoledì 13 giugno 2012

Il backstage dello straordinario piano sequenza finale di "Hugo Cabret" di Martin Scorsese


Di quanto abbia travato affascinante Hugo Cabret ho già scritto nella mia recensione dell'ultima opera di Martin Scorsese. Qui sotto vi propongo un interessante breve video, realizzato con una videocamera montata sopra la macchina da presa con cui è stato girato il film, che ci permette di apprezzare il backstage del complesso e suggestivo piano sequenza della scena finale. Buona visione.


domenica 10 giugno 2012

"Le paludi della morte" di Ami Canaan Mann: la recensione



Il secondo lungometraggio di Ami Canaan Mann, figlia del celebre regista Michael Mann (qui in veste di produttore), è un perfetto esempio di quanto sia fondamentale, ai fini del buon esito di una pellicola, una sceneggiatura solida e coerente. Se viene a mancare questa componente fondamentale, infatti, non c’è altra virtù artistica, per quanto raffinata, che possa davvero rimediare all’assenza: il risultato sarà sempre un film con evidenti problemi, lungi dal poter essere considerato riuscito. Del resto, fin dall’epoca dello sviluppo del linguaggio classico registi e produttori di Hollywood si sono accorti di questo dato ineludibile. Tant’è che non capita spesso di imbattersi in un caso come Le paludi della morte, dove le diverse incongruenze della sceneggiatura finiscono per compromettere un film assai suggestivo dal punto di vista della messa in scena e con degli attori in grado di fornire prove di ottimo livello. Generalmente, infatti, quando la sceneggiatura non è all’altezza, la regia e soprattutto il cast ne pagano proporzionalmente le conseguenze. 

venerdì 8 giugno 2012

"Prometheus": il trailer "maroccato" interamente realizzato con la carta


Dopo le tante versioni ufficiali di teaser e full trailer dedicati al nuovo film di Ridley Scott, arriva ora un singolare rifacimento del primo trailer originale di Prometheus diffuso lo scorso marzo, realizzato tutto con un unico semplice materiale: la carta. Creato da Travis Betz, alias "The Receptionist", ve lo propongo in quanto mi sembra piuttosto interessante e ben fatto (in soli quattro giorni, tra l'altro, ha avuto oltre 200.000 visite). Con questa sua matrice "maroccata", per usare un termine reso famoso dalla versione italiana di Be Kind Rewind, molto probabilmente sarebbe apprezzato dall'esteta degli "effetti poveri" Michel Gondry. Per un confronto con il trailer originale, vi basta cliccare sul primo link che trovate qui sopra nell'articolo.


giovedì 7 giugno 2012

Le vie del cinema da Cannes a Roma 2012 (8-14 giugno): il programma delle proiezioni


È uscito il programma del tradizionale "Cannes a Roma" , che proporrà dall'8 al 14 giugno alcuni tra i lungometraggi più interessanti del festival di Cannes da poco conclusosi. Tra gli altri, saranno proiettati nei tre cinema romani coinvolti nell'iniziativa (Adriano, Eden e Giulio Cesare) la Palma d'oro Amour di Michael Haneke, la miglior regia In tenebras lux di Carlos Reygadas, Beyond the Hills di Cristian Mungiu (miglior sceneggiatura e premio per le miglior interpretazione femminile alle due attrici protagoniste), Moonrise Kingdom di Wes Anderson, The We and the I di Michel Gondry e De rouille et d'os di Jacques Audiard.
A questo link potete consultare il programma completo.


"Django Unchained" di Quentin Tarantino: il primo attesissimo trailer


Vi posto qui sotto l'attesissimo trailer di Django Unchained, la nuova opera di Quentin Tarantino con Leonardo DiCaprio, Jamie Foxx, Christoph Waltz, Don JohnsonSamuel L. Jackson e Kurt Russell nei ruoli principali. Senza andare troppo a fondo con le indiscrezioni sulla trama e stando a quanto riferisce Imdb, il film ruoterà attorno alla sanguinolenta vendetta di un ex schiavo divenuto cacciatore di taglie (Jamie Foxx) che, avvalendosi dell'aiuto del Dr. King Shultz (Christoph Waltz), si adopera per salvare la moglie da un brutale proprietario di piantagioni del Mississippi (Leonardo DiCaprio). Il tutto, neanche a dirlo, sembra terribilmente nelle corde di Tarantino: vedere il trailer per credere.



mercoledì 6 giugno 2012

"Gangster Squad" di Ruben Fleischer: il primo trailer italiano


È sicuramente uno dei film più attesi della seconda parte dell’anno cinematografico e adesso, a poco meno di un mese dalla versione originale, è disponibile il primo trailer in italiano. Tratto dall’omonimo libro del giornalista Paul Lieberman e ispirato ad eventi realmente accaduti, Gangster Squad racconta la storia una squadra speciale di polizia che nella Los Angeles corrotta del 1949 tenta di arrestare le molteplici attività illegali del temibile gangster Mickey Cohen, il quale esercita un grande potere nella Città degli Angeli prosperando sulla vendita di droga, armi e alcolici, nonché sui giri della prostituzione e delle scommesse illecite.
Il cast è eccezionale: Sean Penn interpreta Mickey Cohen, mentre Ryan GoslingJohn Brolin, Giovanni Ribisi Antonie Mackie vestono i panni di alcuni dei poliziotti che gli danno la caccia; in aggiunta, ci sono anche Emma Stone, Nick Nolte e Robert Patrick.

lunedì 4 giugno 2012

Micheal Mann presidente di giuria del prossimo festival di Venezia


Sarà Michael Mann il presidente di giuria della 69a edizione del festival di Venezia, che si terrà dal 29 agosto al 8 settembre. La scelta è stata ufficializzata venerdì dal cda della Biennale di Venezia e mi sembra particolarmente felice, visto il talento per la messa in scena del cineasta di Heat - La sfidaInsider, Alì, Collateral e Miami Vice
Chissà che due raffinatissimi cineasti come Paul Thomas Anderson e Terrence Malick, qualora i loro ultimi film partecipassero al festival come suggeriva qualche giorno fa il direttore artistico Alberto Barbera, non possano essere avvantaggiati dal fatto che a presiedere la giuria ci sarà un loro connazionale grande cultore dell'estetica cinematografica. Il Leone d'oro alla carriera verrà assegnato a Francesco Rosi, mentre nulla ancora si sa sui nomi degli altri membri della giuria.

domenica 3 giugno 2012

Video Sponsorizzato: il secondo trailer italiano di "The Bourne Legacy" di Tony Gilroy


È stato rilasciato da un paio giorni il secondo trailer italiano di The Bourne Legacy, quarto capitolo della fortunata saga cinematografica narrante le vicende dell’agente Jason Bourne senza però Jason Bourne. Il protagonista del nuovo film sarà infatti l’agente Aaron Cross (interpretato da Jeremy Renner), un altro prodotto del programma di reclutamento e addestramento “Treadstone” la cui sopravvivenza, a quanto riferisce il comunicato della Universal, verrà improvvisamente messa a repentaglio dagli avvenimenti cui abbiamo assistito nei primi tre film. Da alcune indiscrezioni riportate sul web, l’agente Cross, con l’aiuto della affascinante dottoressa Marta (Rachel Weisz), dovrà fuggire per evitare che l’agente Byer (Edward Norton) lo uccida nell’ambito di una torbida operazione di eliminazione di tutti i nove membri del progetto “Treadstone”. Le vicende non dovrebbero essere successive, bensì contemporanee a The Bourne Ultimatum.

sabato 2 giugno 2012

"Prometheus" non entusiasma i critici americani; nel frattempo l'uscita italiana slitta al 19 ottobre


Presentato alla stampa statunitense lo scorso 31 maggio, a giudicare dalle prime reazioni della critica d'oltreoceano l'attesissimo Prometheus di Ridley Scott sarebbe in parte deludente. Sebbene visivamente affascinante, infatti, sembra che diversi critici cinematografici non abbiano apprezzato la storia, considerandola fredda e poco interessante per come viene sviluppata nel corso della pellicola. 
Per quanto mi riguarda spero davvero che si sbaglino, vista l'impazienza con la quale aspetto l'uscita italiana di questa nuova pellicola che si riallaccia alla straordinaria saga cinematografica di Alien. Ci sarà però da aspettare più del previsto per vedere Prometheus dalle nostre parti: è notizia di pochi giorni fa, infatti, che l'uscita italiana è slittata al 19 ottobre (negli Stati Uniti uscirà l'8 giugno e il nostro, a quanto si apprende da Imdb, sarà addirittura l'ultimo paese in cui il film verrà distribuito).

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...