sabato 10 dicembre 2011

Sui primi 30 minuti di "The Master" e altre notizie riguardanti Paul Thomas Anderson


Complici una serie di promozioni di film in uscita cui hanno partecipato alcuni personaggi per diversi motivi vicini a Paul Thomas Anderson, negli ultimi tempi qualche giornalista d'Oltreoceano è riuscito ad avere novità attendibili sulla realizzazione di The Master e persino sul prossimo probabile film del regista nordamericano, quell'Inherent Vice tratto dall'omonimo libro di Thomas Pynchon di cui vi avevo parlato in un precedente articolo.
Emily Watson, intervistata durante la promozione di War Horse, l'ultimo film di Steven Spielberg (a quanto pare in pole position per la prossima notte degli Oscar), ha parlato della sua straordinaria esperienza sul set di Ubriaco d'amore, rilevando inoltre di aver visto in anteprima la prima mezz'ora di The Master e di aspettarsi, in base ai 30 minuti cui ha assistito, un film "incredibile". Questo ci conferma definitivamente che Anderson è tuttora in sala montaggio a lavorare sulla post-produzione del suo attesissimo film e che sta procedendo lentamente ma con profitto.


Durante una delle presentazioni alla stampa di Young Adult di Jason Reitman (qui trovate il trailer italiano), poi, la raffinata sceneggiatrice di Juno Diablo Cody, dopo aver affermato di essere una della più grandi fan del cineasta losangelino ("sono una delle più folli, impenitenti fan di Paul Thomas Anderson"), negli scorsi giorni ha raccontato a Collider di aver da poco recuperato Ubriaco d'amore e di esserne rimasta assolutamente sbalordita: "Esprimere quel tipo di verità in un film per me è davvero sorprendente". 
Rispondendo alle domande di Mtv in occasione della promozione del secondo capitolo di Sherlock Holmes, infine, Robert Downey Jr. si è espresso circa il suo probabile coinvolgimento in Inherent Vice, quello che quasi certamente sarà il prossimo film di Anderson, di cui è in fase avanzata la sceneggiatura scritta durante il lungo periodo in cui sembrava ormai che The Master si fosse arenato definitivamente causa mancanza di finanziamenti. Se il film, come pare, si farà davvero (Megan Ellison, la stessa produttrice di The Master, si sarebbe già economicamente impegnata a riguardo), Downey Jr. con ogni probabilità vestirà i panni dell'investigatore privato tossicodipendente protagonista dell'ultimo, molto apprezzato libro di Thomas Pynchon (2009, pubblicato quest'anno in Italia per i tipi di Einaudi). Insomma, le premesse per non dover aspettare nuovamente cinque anni tra un'opera e l'altra del talentuoso Paul Thomas Anderson, questa volta sembrerebbero esserci davvero tutte.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...