mercoledì 2 febbraio 2011

Considerazioni sul trailer di "The Tree of Life" di Terrence Malick


È sul web da un mese e mezzo circa l’ammaliante trailer dell’attesissima opera di Terrence Malick, The Tree of Life. Di questo film se ne parla da anni: lungamente cullato dal pensoso regista nordamericano (sono sinora uscite al cinema sole quattro sue pellicole in 37 anni), inizialmente sarebbe dovuto essere presente allo scorso festival di Cannes (maggio 2010). Poi si è parlato della possibilità che partecipasse al concorso veneziano (settembre 2010), ma ancora una volta non c’è stato nulla da fare. Sembra infatti che il suo noto maniacale perfezionismo abbia portato il sessantottenne regista statunitense a passare mesi e mesi in sala di montaggio, rimandando l’uscita del film fino al prossimo maggio 2011 (quando uscirà in contemporanea anche in Italia dopo essere stato presentato, con ogni probabilità, al prossimo festival di Cannes).
Ad inizio 2010 suscitarono grande curiosità i rumors secondo i quali la pellicola si sarebbe aperta con una lunga sequenza in computer grafica rappresentante l’esplosione del Big Bang e la successiva nascita delle prime forme di vita, tra cui i dinosauri. In un secondo momento si ipotizzò che questa non sarebbe stata la prima sequenza del film, bensì un materiale da utilizzare per un documentario di Malick sulla nascita dell’universo, da far uscire nel circuito IMAX in concomitanza con The Tree of Life. Ipotesi, questa, che poi non è stata più ripresa, non avendo trovato alcun tipo di conferma.    
Insomma, si è davvero detto ed immaginato molto su questo progetto di Malick. Da quello che si può intendere dal trailer e secondo alcune delle indiscrezioni più attendibili, sappiamo che il film si incentrerà sulla famiglia O’Brien, dove la madre (Jessica Chastain) e il padre (Brad Pitt) di Jack hanno due approcci completamente differenti all’educazione del figlio. Poi si dovrebbe passare a raccontare la storia di Jack da grande (Sean Penn). Oppure, la storia della famiglia potrebbe essere una parentesi a mo’ di flashback del presente di Sean Penn. Il tutto, poi, dovrebbe in qualche modo essere ricollegato alle dinamiche che regolano l’universo. Anche se non v’è traccia di dinosauri o dell’esplosione che diede origine al cosmo, infatti, nel trailer sono presenti alcune immagini estremamente affascinanti dello spazio e dell’universo.
Quindi, ricapitolando, con The Tree of Life dovremmo avere a che fare con la storia di una famiglia del Midwest degli anni cinquanta del Novecento e la successiva storia di uno dei tre figli della famiglia O'Brien da grande. Sullo sfondo, forse, la nascita e magari l'ipotetica fine del cosmo.


Di rado un trailer è stato in grado di smuovere i sentimenti di chi lo guarda in questo modo. Ogni inquadratura è un’autentica opera d’arte e il flusso delle immagini che ne scaturisce (stupefacenti, tra l'altro, sono i movimenti della macchina da presa) si fondono con la musica di sottofondo e le poche parole che si odono dei diversi personaggi in una commistione che tocca straordinarie vette di liricità. Siamo di fronte, dunque, a della pura poesia per immagini. Da quel poco che si può vedere (è pur sempre un trailer), poi, Brad Pitt è molto convincente nei panni del padre duro e rigoroso e, non soffermandoci sul sempre inteso Sean Penn, la poco conosciuta Jessica Chastain sembra dimostrarsi un’attrice di grande talento.
Nonostante il fitto alone di mistero che tuttora circonda l’opera di Malick, una cosa siamo in grado di dirla con certezza: se il film sarà in grado di mantenere le promesse del trailer tanto sul piano dell’ambizione narrativa quanto su quello esclusivamente estetico-visivo, il prossimo 27 maggio ci sarà da rimanere a bocca aperta. 
Ma ora godetevi il trailer, subito dopo il quale troverete la traduzione delle poetiche parole che pronunciano i diversi personaggi.
       

Jessica Chastain (Mrs. O’Brien): “Ci sono due modi di attraversare la vita: la via della natura e la via della grazia. Dovrai decidere quale seguire”; 
“Sarai cresciuto prima che quell’albero diventi alto”.

Brad Pitt (Mr. O’Brien): “Serve una gran forza di volontà per andare avanti in questo mondo”; 
“Avanti colpiscimi, colpiscimi. Forza, figlio!”

Jessica Chastain (Mrs. O’Brien): “È spaventato da te. Tu ti aspetti da lui delle cose che solamente un adulto potrebbe fare”.

Brad Pitt (Mr. O’Brien): “Io ho sempre solo voluto che tu fossi forte, che fossi l’uomo di te stesso.”

Jack da piccolo: “Padre, madre, lotterete sempre dentro di me. Sempre lo farete”.

Jack da grande (Sean Penn): “Un giorno cadremo e piangeremo ...  e capiremo tutto, ogni cosa”; 
“Guidaci verso la fine del tempo”.

Jessica Chastain (Mrs. O’Brien): “A meno che non ami, la tua vita passerà in un attimo”.

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...